STORIA

CINEMA TEATRO “GARIBALDI”

DI POLISTENA

IL CINEMA TAETRO FU APERTO AL PUBBLICO NEL LONTANO 1905, NEL SALONE DI UN APPARTAMENTO, IN CUI SI PROIETTAVANO DEI DOCUMENTARI. MA E’ NEL 1936 CON LA COSTRUZIONE DELLA STRTTURA NELL’ATTUALE POSIZIONE  CHE INIZIA LA STORIA DEL CINEMA – TEATRO  ED  IL PRIMO NOME CHE FU  DATO E’ STATO “CINEMATOGRAFO IMPERO”. IL PRIMO FILM PROIETTATO FU “SAN FRANCISCO”, CON I GRANDI ATTORI CLARK GABLE E SPENCER TRACY, LA FILMOGRAFICA DEL CINEMA HA VISTO LA VISIONE DI FILM ECCEZIONALI COME L’NTRAMONTABILE “VIA COL VENTO”, “IL BUONO , IL BRUTTO, IL CATTIVO”, “MISERIA E NOBILTA'” DEL GRANDE TOTO’, O  PIU’ MODERNI MA DIVENUTI DEI CLASSICI COME “TITANIC” O IL “MOSTRO” DI BENIGNI

IL CINEMA TEATRO S’AFFACCIA SULLA PARTE STORIA DELLA CITTÀ’ DI POLISTENA, DOVE C’E’ UNO DEI MIGLIORI PANORAMI DELLA PIANA DI GIOIA TAURO, DOVE SI VEDONO E SEMBRA DI TOCCARLE LE MERAVIGLIOSE ISOLE EOLIE. IL CENEMA -TEATRO E’ SEMPRE STATO ATTIVO NEL CORSO DEGLI ANNI, DIVENENDO UN PUNTO DI RIFERIMENTO PER LA STESSA CITTÀ’ , MA ANCHE PER L’INTERA PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA.

SEMPRE GESTITO DALLA SUA NASCITA DALLA STESSA FAMIGLIA, CHE NONOSTANTE I MOMENTI BUI DEL CINEMA E DEL TEATRO E’ RIUSCITA, CON GRANDE IMPEGNO PERSONALE E FINANZIARIO A MANTENERE UNA STRUTTURA EFFICIENTE E ALL’AVANGUARDIA.

IL “CINEMA TEATRO GARIBALDI”, NELLA SUA STORIA  HA ANCHE LA GRANDE PECULIARITÀ’ DI ESSERE UN TEATRO, DOVE SI SONO SVOLTE GRANDI RAPPRESENTAZIONI TEATRALI I  CON L’ESIBIZIONE SUL PALCO DEL “CINEMA TEATRO GARIBALDI” DI GRANDI ATTORI TEATRALI. INDIMENTICABILI GLI SPETTACOLI CON ARTISTI DEL CALIBRO DI “CESCO BASEGGIO”, “SARAH FERRAGGI”, “ANNAMAZZAURO”, “MARIANGELA MELATO”E  “ALESSANDRO HABER”.

IL “CINEMA TEATRO GARIBALDI” REALIZZA  ANCHE RASSEGNE CINEMATOGRAFICHE, CONVEGNI, SEMINARI E SPESSO REALIZZARE E ORGANIZZA INSIEME ALLE VARIE ASSOCIAZIONI DEL LUOGO “SPETTACOLI” CON IL SOLO SCOPO BENEFICO.

NEL DOPOGUERRA PASSATI DALLA MONARCHIA ALLA REPUBBLICA, NATURALMENTE ANCHE IL NOME DEL LOCALE FU’ CAMBIATO NEL PIÙ’ ALTISONANTE CINEMA – TEATRO “GARIBALDI”.

LA STRUTTURA ALLA SUA NASCITA CONTAVA 120 POSTI, FORNITA DI UN PROIETTORE CINEMATOGRAFICO 35 MM. OGGI E’ UNA STRUTTURA DI OLTRE 400 POSTI, CON TUTTI I COMFORT NECESSARI PER ASSICURARE UNA VISIONE ECCELLENTE DEL PRODOTTO CINEMATOGRAFICO.

LA STRUTTURA OLTRE A MIGLIORARE IL COMFORT ALL’INTERNO DELL STRUTTURA, SI  E’ ADEGUATA ALLA COSTANTE RIVOLUZIONE TECNOLOGIA CINEMATOGRAFICA.

E’ NEL 2014 CHE AVVIENE LA PIÙ’ GRANDE RIVOLUZIONE TECNOLOGIA DALLA NASCITA DEL CINEMA (1895)  AD OGGI.  INFATTI NEL 2014 CON L’AVVENTO DEL DIGITALE, FURONO INTRODOTTI I PROIETTORI DIGITALI RIVOLUZIONANDO L’INTERO SISTEMA CINEMATOGRAFICO, SCOMPARISCE DEFINITIVAMENTE L’IMMAGINE DEL PROIETTORE CINEMTAOGRAFICO VISTO NEL FILM CAPOLAVORO “NUOVO CINEMA PARADISO”  E VIENE INTRODOTTO UN NUOVO SISTEMA, ALL’AVANGUARDIA, PER LA PROIEZIONE CINEMATOGRAFICA, NASCE IL DIGITALE, UN SISTEMA DA CUI POI NASCE, ANCHE, IL SISTEMA TRIDIMENSIONALE,  IL 3D.